In offerta!

Marvel – Statue Fastball Special: Colossus and Wolverine 46cm

899,90

Prezzo più basso nei 30 giorni precedenti: 899,90

DISPONIBILE DA OTTOBRE 2024

ATTENZIONE

Questo è un prodotto in PREORDINE la data di uscita di questo prodotto è approssimativa, il PRODUTTORE può variarne la pubblicazione senza preavviso anche di diversi mesi. Prima di procedere con l’acquisto di questo prodotto leggi QUI

Condividi
Paga a rate
Paga a rate
Paga a rate

Descrizione

Sideshow propone questa spettacolare statua per la linea Premium Format denominata “Fastball Special”, raffiguranti i due mutanti Wolverine e Colosso.

La statua viene proposta in due edizioni, la prima è la variante Premium Format (più grande in scala 1/4), mentre la seconda più piccola (in scala 1/6) include una base diorama a tema fumetto. In entrambe le statue la scultura di base rimane la medesima con Colosso pronto a scagliare Wolverine per generare un feroce attacco. Le due statue hanno dimensioni rispettivamente di 61 cm e 46 cm d’altezza.

QUESTA E’ LA VERSIONE IN SCALA 1/6

Marvel - Statue Fastball Special: Colossus and Wolverine 46cm

DIMENSIONI: 46 cm

MARCA: SIDESHOW

Wolverine è un personaggio immaginario dei fumetti creato da Len Wein e dal disegnatore Herb Trimpe con la collaborazione di John Romita Sr., pubblicato negli Stati Uniti d’America dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione è in The Incredible Hulk (vol. 2) n. 180 (ottobre 1974) in un breve cameo, ma il vero e proprio esordio è stato il mese successivo sul n. 181 della stessa serie.

Il sito web IGN ha inserito Wolverine alla quarta posizione nella classifica dei cento maggiori eroi della storia dei fumetti.

Il suo fattore rigenerante è uno dei migliori nell’universo Marvel, al pari di quello di Deadpool (quest’ultimo ha ereditato il suo proprio da Logan), tanto che può anche assorbire e annullare in pochissimo tempo grandi quantità di veleno e di radiazioni. Sempre tale fattore gli ha conferito un’immunità pressoché totale alle droghe, alle malattie e agli effetti dell’alcol e del fumo e ha rallentato notevolmente il suo invecchiamento (ha quasi duecento anni ma non ne dimostra più di trenta-quaranta). Secondo altre fonti non subisce invece gli effetti dell’invecchiamento e della vecchiaia. Ovviamente i tempi di recupero variano a seconda dell’entità dei danni: quando Magneto manipolò l’adamantio che ricopre il suo scheletro fino a – letteralmente – strappaglielo dalle ossa, Wolverine ebbe bisogno di diverso tempo per ristabilirsi del tutto. Fino ad oggi hanno ostacolato seriamente il suo fattore rigenerante solo il carbonadio e la spada Muramasa.Nonostante non sia un mutante di livello Omega, Wolverine è un avversario estremamente temibile nonché uno degli esseri più pericolosi dell’universo Marvel: venne scelto per il progetto “Arma X” proprio in virtù delle sue enormi capacità.

I suoi sensi ipersviluppati gli permettono di percepire da notevoli distanze la presenza di qualunque essere vivente e basandosi sul suo olfatto fuori dalla norma riesce a smascherare anche i mutaforma come Mystica. Le sue armi migliori restano comunque gli artigli di adamantio – inizialmente ossei – che estrae dalle mani, che possono tagliare qualunque materiale e ferire persino Hulk o il Fenomeno. La sua enorme agilità gli consente inoltre di spiccare balzi anche di diversi metri. L’avere uno scheletro ricoperto di metallo lo rende tuttavia vulnerabile contro il magnetismo, mentre i suoi super-sensi lo rendono particolarmente sensibile contro le onde sonore di grande potenza come quelle emesse da Banshee.

Wolverine è un eccellente spadaccino e un maestro di diverse arti marziali, anche se talvolta tende ad utilizzare uno stile di combattimento alquanto selvaggio intrinseco alla sua natura. È anche un grande esperto nello spionaggio (è stato agente della CIA e un soldato incaricato di portare avanti missioni clandestine affidate a squadre speciali), nell’assassinio, nelle tecniche ninja ed è un valente samurai, addestrato dal demone Ogun.

Ha inoltre dimostrato più volte eccellenti abilità tattiche e strategiche ed è stato anche a capo di alcuni gruppi di supereroi e non, sebbene affermi di non avere la stoffa del leader; oltre a ciò nel tempo ha sviluppato buone conoscenze in campo tecnologico e scientifico. Più volte le sue abilità e la sua esperienza gli hanno permesso di battere o tenere testa ad avversari sulla carta più forti. Durante la sua lunga vita ha combattuto numerose guerre e affrontato un numero indefinito di avversari di ogni tipo: questo, oltre ad avergli conferito un’esperienza bellica quasi senza pari, lo ha reso capace di maneggiare con un’efficacia letale qualunque arma. È inoltre un ottimo pilota.

Logan possiede anche un intelletto ben superiore alle normali capacità umane e grazie ad esso riesce a prevedere e analizzare rapidamente e con successo situazioni complesse, che più volte sono state decisive per risolvere svariati problemi. Ha l’abilità di affrontare circostanze estremamente complicate ragionando molto velocemente, grazie ai suoi istinti e alle esperienze che ha vissuto nel corso della sua lunghissima vita: durante una sessione di allenamento nella Stanza del Pericolo, Forge ha affermato che Logan sembra “un atleta olimpico che sta vincendo medaglie d’oro in svariate discipline mentre batte quattro computer in una partita a scacchi”.

Nick Fury, direttore dello S.H.I.E.L.D., ha personalmente affermato che Logan possiede delle capacità che lo rendono uno dei più temibili esseri esistenti, tanto che ha ipotizzato che sarebbe potuto diventare un agente di livello dieci (il massimo) mentre lo stesso Capitan America lo considerava un agente di livello otto. Wolverine è anche un poliglotta: oltre all’inglese parla italiano, francese, spagnolo, arabo, giapponese, russo, lakota e cheyenne.

Nonostante i suoi poteri siano di carattere per lo più fisici e tipici dei mutanti delle classi 1, 2 e 3, il suo fattore di guarigione è talmente potente (può rigenerarsi anche dopo un’esplosione nucleare) da poterlo classificare come classe 4.

Colosso o Colossus, il cui vero nome è Piotr “Peter” Nikolaievitch Rasputin, è un personaggio dei fumetti creato da Len Wein e Dave Cockrum, pubblicato dalla Marvel Comics. Apparso per la prima volta sulle pagine dell’albo speciale fuori serie Giant-Size X-Men n. 1 (maggio 1975), Colosso è un supereroe mutante di origini russe membro degli X-Men, appartenente alla seconda generazione del gruppo.

Piotr Rasputin nacque nel kolchoz di Ust’-Ordynskij vicino al lago Baikal, Siberia, nel cuore dell’Unione Sovietica, da Nikolai Rasputin e da Alexandra Natalya Rasputina. Molto protettivo, come il fratello Mikhail, nei confronti della sorellina Illyana, Piotr sviluppa verso di lei un forte legame affettivo arrivando perfino a soprannominarla “Fiocco di neve” (Snowflake). Giovane gentile e a modo con uno spiccato talento artistico, la rivelazione della sua natura mutante, emersa quando salvò Illyana dalla collisione con un trattore, non gli portò alcuna discriminazione da parte dei suoi amici e della sua famiglia. Utilizzando i propri poteri per il bene della comunità si mostrò riluttante ad accettare l’offerta di Charles Xavier di entrare a far parte della nuova formazione degli X-Men. Tuttavia, su insistenza del padre seguì l’uomo negli Stati Uniti dove, prendendo il nome-in-codice di Colosso a causa della sua abilità di trasformare il proprio corpo in un quasi indistruttibile “acciaio organico”, si unì a Banshee, Nightcrawler, Sole Ardente, Tempesta, Thunderbird e Wolverine soccorrendo la prima formazione di X-Men intrappolata all’interno dell’isola Krakoa.

Il potere mutante di Colosso consiste nella capacità di trasformare a comando tutti i suoi tessuti in una sorta di “metallo organico”. Una volta trasformato, il suo corpo cresce in altezza e peso e amplifica a livelli sovrumani la propria forza e resistenza. Inoltre, quando si trasforma, non necessita di cibo, acqua o ossigeno per sopravvivere. Tuttavia, se trasformato, diviene vulnerabile alle armi in vibranio; pertanto, in presenza di queste, tende istintivamente a riassumere la sua forma di base. Toccando un altro individuo quando trasformato, Colosso ha la capacità di trasformare allo stesso modo colui che tocca, mantenendolo trasformato per tutta la durata del contatto fisico. La sua resistenza nello stato metallico gli permette di resistere quasi ad ogni tipo di impatto, raggio o missile, in alcuni casi anche con disinvoltura. Nonostante la sua corazza alcuni impatti, se di particolare potenza (esplosione di grossa gittata) vengono avvertiti ma non al punto di ferirlo, al più spossarlo.

Anche nella sua forma base, il mutante dispone di forza, resistenza, velocità, agilità e riflessi eccezionali e, grazie a degli speciali addestramenti svolti sotto la guida di Wolverine, Ciclope e Nightcrawler, è divenuto esperto nel combattimento corpo a corpo e nelle acrobazie. Avendo frequentato lo Xavier Institute per intero, è anche estremamente colto.

Quando diviene l’Avatar di Cyttorak, Colosso acquisisce forza e resistenza ancora più sviluppate di quelle da lui acquisibili con la sua normale trasformazione mutante, così come altri poteri mistici. Tra questi, il potere di abbattere qualunque ostacolo gli si pari davanti quando si sposta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Marvel – Statue Fastball Special: Colossus and Wolverine 46cm”